Randonnee Padana | Cos’è una Randonnee
15783
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15783,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

COS’E’ UNA RANDONNEE

Una Randonnée (o brevetto) è un evento proposto da una società ciclistica e riconosciuto dall’Audax Club Parisien (ACP) che li regola e li registra assegnandogli un numero di omologazione.

La rappresentante italiana di ACP è ARI (Audax Randonneur Italia).

Per partecipare bisogna essere iscritti ad una società ciclistica (oppure avere un cartellino sportivo individuale) ed avere una copertura assicurativa.

Si riempie e si firma un modulo di partecipazione e si versa la quota di iscrizione agli organizzatori.

Ai partecipanti viene fornito:

– Carta di viaggio (cartellino giallo timbrato da ACP e dalla società organizzatrice). All’interno del cartellino sono indicati i punti di controllo, con il tempo minimo e massimo di passaggio.

– Un roadbook contenente tutte le informazioni utili al riconoscimento del percorso e dei punti di controllo.

– Possono essere previsti controlli a sorpresa.

Assistenza, rifornimenti, punti-ristoro, pasta-party e quant’altro possono essere forniti dagli organizzatori ma non sono dovuti e non sono parti essenziali delle Randonnée.

Il Randonneur partecipa come se fosse una escursione personale, deve quindi organizzarsi per essere autosufficiente in tutto e rispettare sempre il codice della strada.

Se si prevede di pedalare al buio la bici deve essere provvista di adeguato apparato di illuminazione e bisogna avere il giubbino catarifrangente.

La partenza è libera (alla francese) entro una fascia oraria stabilita dagli organizzatori.

Per avere l’omologazione il Randonneur deve far timbrare la carta di viaggio nei punti e negli orari prestabiliti scrivendo anche l’orario del passaggio e portare a termine la randonnée entro il tempo massimo consentito.

I tempi massimi previsti sono i seguenti:13h30’ per 200km;  20h00’ per 300km; 27h00’ per 400km; 40h00’ per 600km; 75h00’ per 1000km

I passaggi entro ciascun posto di controllo dovranno essere effettuati entro una “ora apertura” e “ora chiusura” menzionati sulla carta di controllo e calcolati per medie tra 15km/h e 30Km/h  per le randonnée di 200,300 e 400 km e medie tra 13,5km/h e 30km/h per randonnèe di 600 o 1000km.

All’arrivo il randonneur deve firmare e consegnare il cartellino giallo di controllo.

Gli organizzatori controllano i timbri e l’integrità dello stesso ed inviano i dati a ARI e ACP per l’omologazione.

L’omologazione consiste in un cartellino bianco contenente il numero di omologazione che sarà successivamente